Crea sito
Shakahari Lab on-line

Curcuma ma PERCHè io devo assumerla ?

Forse molte persone non se lo stanno chiedendo nemmeno ma in questo momento stanno per godersi il loro beverone alla curcuma, forse con un buon tè oppure direttamente nella bottiglietta dell’acqua Prêt-à-porter!

Ma vi siete mai chiesti realmente se il fatto di assumere la curcuma sia utile o dannoso alla vostra salute? O la assumete solamente perché tanto decantata da tv e giornali, se non dai più esperti in materia alimentare, perché detossina e fa dimagrire?!

Mi spiace deludervi ma purtroppo come tutte le altre “droghe naturali” bisogna andarci cauti e non esagerare con un’assunzione per lo più spropositata e senza alcuna informazione!

Vi riporto qui di seguito la testimonianza di un dottore ayurveda

"La modificazione di una dieta deve essere fatta a seconda della composizione individuale di quel
corpo. Alcuni disordini correlati al cuore sono addirittura peggiorati con l’uso della curcuma e possono
sfociare in coagulazioni del sangue/ addensamenti sanguigni . Il mio principio è, solo perché
un’erba è naturale, questo non significa che tu possa consumarla in modo azzardato. Ogni cosa
usata impropriamente, anche se è naturale e bio, può avere seri effetti su una persona.
La curcuma è davvero una droga, ma non è consigliata a tutti, e non per lungo periodo. Io non
posso suggerire nessuna preparazione medica con l’uso della curcuma, senza una lettura completa
della persona. Questa varia da persona a persona."
Dottor Isha Medico ayurvedico

Come avrete ben capito ogni corpo è a sé e non può essere paragonato a nessun altro!

Dunque vogliamo dire che non esiste una formulina magica per poter assumere la curcuma su due piedi che vada bene per tutti???? Sì quella formulina esiste! NE PARLEREMO PRESTO IN UN PROSSIMO ARTICOLO!  Ma la cosa che mi preme di più adesso è quella di farvi capire che se non abbiamo abbastanza informazioni è meglio smettere di prendere capsule alla curcuma e piperina tanta consigliataci da chi non si sà oppure estratti di radice fresca o biberoni vari senza capirne effettivamente cosa stiamo facendo e quali sono i motivi per cui la dobbiamo assumere! Non è salutare un approccio del genere!

In breve vi voglio fare un elenco per non sbagliare. Evitiamo di assumerla soprattutto impropriamente se….

  • soffriamo di reflusso gastrico
  • abbiamo le vampate da menopausa
  • abbiamo infiammazioni al tratto gastrointestinale
  • sudiamo esageratamente
  • siamo nei mesi più caldi dell’anno
  • soffriamo di coagulazioni del sangue

Tecnica di cottura del pane indiano Chapati

 

Abbiamo visto la volta scorsa come fare l’impasto del chapati ed ora andiamo a vedere quali sono le varie tecniche e gli strumenti di cottura della “piadina indiana”!

 

RICORDIAMOCI che per cuocere un buon chapati i punti da osservare sono i seguenti…

averlo steso uniformemente ed avergli conferito una bella forma rotonda (se non steso uniforme poi non si cuoce omogeneamente e la forma irregolare non aderisce bene alla parte della pentola dove avviene la cottura) oltre averlo fatto gonfiare in cottura lasciando che il vapore cuocia bene tutti i suoi lati altrimenti risulterà crudo e poco digeribile!

 

TECNICA DI COTTURA #1 alla crepe!

  • Questa tecnica di cottura è molto semplice in quanto la padella delle crepes
    è a portata di tutti ed è facile da gestire……
    Consiglio questa tecnica per tutti i principianti e coloro che si accingono a fare il pane indiano (chapati)
    per le prime volte in quanto la conduzione di calore è diversa e permette più tempo per capire come di comporta il chapati nella fase di cottura.
    Seguite il mio video perchè purtroppo a parole non riuscirei a spiegarlo come dimostrarlo.

 

TECNICA DI COTTURA #2 all’indiana

  • Questa è la tecnica di cottura più originale e diffusa in India….
    Qui possiamo vedere l’utilizzo della pentola TAVA che è un tipico strumento della cucina indiana; il pane viene solitamente cucinato oltre che nella parte iniziale sulla pentola con l’ausilio della fiamma viva. Nulla esclude il fatto che è possibile ultimare la sua cottura direttamente sulla TAVA senza il passaggio alla fiamma del fornello.

 

 

Per chi desiderasse acquistare la pentola indiana TAVA , sarà possibile farlo direttamente dal sito http://www.shakahari.it

https://www.shakahari.it/prodotto/tava-pentola-tradizionale/

Sari indiano : che cos’è ? Dove si compra un sari ? Guida completa

 

Stai continuamente scorrendo immagini di modelle sul web che indossano questo bellissimo abito tradizionale indiano e che sembrano delle dive uscite dall’Olimpo?! e non puoi fare a meno che continuare a desiderarne di indossarne uno per sentirti più bella? Bhe! non posso darti torto! stiamo parlando dell’abito più femminile al mondo!

Ma lascia che ti spieghi un po’ meglio che cos’è….

Partiamo dal concetto che la logica di questi abiti è molto differente dall’abito tradizionale che intendiamo nel mondo occidentale, certamente specchio della cultura che ne ha procreato il fascino lussuoso e semplice, il sari riesce a sbalordire ogni ragazza che per la prima volta ne vede uno originale in vita sua!

 

 

Non ci sono taglie! non ci sono elastici! non c’è niente di niente per poterlo indossare e soprattutto nessuno si aspetterebbe mai che dietro quel fantastico visetto da posa ci sono 5 metri di stoffa se non addirittura 8 metri e c’è un lungo periodo di preparazione che fa rizzare i capelli a tutte noi occidentali perchè non siamo donne pazienti come quelle ragazze indiane.

 

L’abito inoltre comprende una parte aggiuntiva di stoffa necessaria per poter confezionare da un sarto qualificato un corpetto della stessa fantasia del suo corpo centrale.

Dopo tutte queste informazioni capisco che avrai già voglia di gettare la spugna! Ma no assolutamente non voglio scoraggiare il tuo acquisto di un sari ! AL CONTRARIO! E proprio per questo ho creato e selezionato per te alcuni modelli ed alcune soluzioni molto semplici per poter avere un abito fantastico e riuscire a gestirlo al meglio!

per curiosare qualche modello ho creato un e-commerce qui http://shakalab.altervista.org/negozio/

mentre se vuoi metterti direttamente in contatto con me scrivimi su whatsapp 3914362856

Chapati , il pane indiano per eccellenza e le regole per l’impasto corretto

 

Il pane indiano è un impasto molto semplice di per sè…. acqua e farina sono gli ingredienti principali e null’altro. Ci sono però da aggiungere delle informazioni a riguardo.

 

3 REGOLE FONDAMENTALE DEL CHAPATI:

  • 1 L’ACQUA 
    deve essere almeno tiepida.
  • 2 LA FARINA
    il suo nome è “chapati atta” non è altro che uno miscela di grano tenero integrale macinata a pietra e ridotta in granulometria 00 , impossibile da sostituire con quella classica per pane o dolci; la potete acquistare qui sul sito http://www.shakahari.it in formati da 1 kg
  • 3 IL RIPOSO DELL’IMPASTO
    essenziale per almeno 20-30 minuti.

 

ricetta del pane indiano chapati base 1 senza grassi aggiunti:

acqua qb
farina qb  

ricetta del pane indiano chapati base 2 con grassi aggiunti:

acqua qb
farina qb   +  olio oppure ghee  

 

PER CONOSCERE LA TECNICA DI COTTURA LEGGI QUI

Tecnica di cottura del pane indiano Chapati

ma come si toglie l’olio dai capelli ?????????

Abbiamo visto nel precedente articolo quanto sia importante avere dei capelli nutriti con sostanze naturali come l’olio, ed abbiamo parlato in particolare dell’olio di cocco ottimo per idratare i capelli.

Ma quasi certamente una buona parte di voi avrà provato ad oliarsi una sola volta i capelli, e non vuole più rifarlo in futuro! Perché probabilmente senza conoscere la tecnica giusta due terzi delle ragazze avrà avuto difficoltà a toglierlo e sarà rimasta con il capo ed i capelli molto unti. Non le biasimo per questo!

Qualcuno mi ha persino detto che ha provato a togliersi l’olio con il detergente lavapiatti, consigliato da chi di mestiere fa massaggia al capo con i più disparati oli di questo mondo! Insomma ne ho sentite di tutti i colori! Questo è il motivo per cui mi sono messa a fare questo video e scrivervi questo articolo. In modo che possiate tranquillamente ungervi il capo per qualsiasi routine di pulizia dei capelli senza avere nessuna sorpresa finale!

Riassumendo!

  • Utilizzate dello shampoo a piacere in quantità di un cucchiaio pieno.
  • Abbiate la cura di diluirlo in una caraffa d’acqua bella calda (quasi bollente) circa un litro.
  • Utilizzate direttamente questo miscuglio di acqua e shampoo sul capello oliato senza prima lavarlo oppure anche soltanto bagnarlo con dell’acqua = stiamo lontani dal getto della doccia .
  • Ripetete subitamente la procedura con un altro cucchiaio di shampoo
  • Ultimare sciacquando con acqua bella calda.

I corsi di cucina indiana , sempre più richiesti !

non state più nella pelle ?!!!! perché state aspettando i prossimi corsi di cucina indiana? Niente paura! 

E tu non ne sai ancora niente ?????

…..ma stiamo parlando dei CORSI studiati per gli amanti delle spezie e della cucina indiana ! Dai primi incontri del concept store di Śhākāhārī Milano e dello Śhākāhārī Lab di Bellano, il lungo cammino delle spezie ci ha portato in un nuovo concetto di cucina che fonde la tecnica indiana con un gusto prettamente italiano.

Ora i temi dei corsi sono ben 22 !

Se anche tu ne vuoi conoscere i programmi scrivi un’email at negozioindiano@gmail.com per ricevere tutte le informazioni necessarie per potervi partecipare. I temi più prossimi li troverete elencati sul sito ufficiale http://www.shakahari.it in fondo alla pagina dello Śhākāhārī Lab – Bellano .

ecco alcune immagini dei primi pionieri in materia culinaria indiana 

I primi corsi sul pane indiano quanti ricordi e quante belle cose che riaffiorano in mente, ragazzi un grande grazie per il vostro sostegno in un grande percorso difficile e tortuoso ma che ne è valsa la pena di percorrere, un sentiero particolareggiato di grandi avventure positive e che vedrà raggiungere il nostro traguardo!

Balsamo si balsamo no, alternativa naturale ?

… quante di voi ragazze vi siete promesse e ripromesse di farvi crescere i capelli ma poi avete rinunciato per colpa dei vostri capelli indisciplinabili! Avete provato di tutto! dai prodotti dei supermercati più semplici alle marche più costose, balsami, maschere protettive e rinforzanti, proteine della seta e dei semi di lino …. così posso stare ad elencarvi tutti i tipi di prodotti miracolosi che si sentono tanto commentare in giro ma sempre con pochi e scarsi risultati vi siete dannate ed innervosite ed ora i vostri capelli sono crespi e senza vita.

Calma calma calma! bevetevi un bicchiere d’acqua ed iniziate a leggere cosa vi scrivo oggi .

La cosa principale che dobbiamo capire noi donne che non serve essere complicate oppure acquistare prodotti complicati per essere sempre al meglio, immagino solo mia madre quanti prodotti ha in giro per la doccia ed il bagno e ne posso contare fino una cinquantina tranquillamente! Ragazze ricordate che serve poco ma buono!

I nostri capelli sono elementi vivi e non morti dunque mi stupirei se riuscissi a fare spuntare un fiore dal vaso irrorandolo di qualsiasi concime o prodotto chimico senza mai nemmeno irrorarlo con dell’acqua vera e pura. Lo stesso lo dobbiamo pensare dei nostri capelli, come pensate che siano in salute se ogni volta che li laviamo li cospargiamo di sostanze collose oliose o comunque qualsiasi cosa ma nulla di naturale.  Tanto più ricordatevi che i balsami pur senza parabeni e siliconi hanno tutti la stessa funzione, quella di ricoprire con una patina il vostro capello in modo che strofinandosi a vicenda vi sembrino lisci e morbidi senza nodi, ma sotto quella patina il vostro capello rimarrà disidratato come sotto una campana di vetro e si indebolirà giorno dopo giorno!

EVITIAMOLI in tutti i modi se vogliamo fare rinascere i nostri capelli ed iniziamo a sostituirlo con elementi più naturali, utilizzare dell’olio di cocco facendo degli impacchi prelavaggio sarà la scelta migliore!

L’olio di cocco rimane la scelta numero uno in caso di idratazione del capello secco e sfibrato!

qui sotto lascio una guida che vi può aiutare a capire come utilizzarlo

Śhākāhārī va in TV!

Inaspettatamente dopo il suo grande riscontro tra il pubblico Śhākāhārī approda anche in TV!

Non perderti le nostre puntate in onda in diretta ogni mese alla trasmissione di Milanow “Peccati di gola”. Torneremo a parlare di molti argomenti salutari riguardo le spezie e la cucina indiana.

Un fiero successo che orgogliosamente Śhākāhārī vi ripropone dagli esordi delle puntate andate in onda sul canale”Milanow” (sintonizzato sul 191) dall’esteta del 2017 e per tutto il 2018 scegliendo proprio il team di Śhākāhārī come proclamatore di un nuovo tema riguardo un’alimentazione consapevole tra ricette ed ingredienti base della cucina indiana e dell’antica scienza indiana vedica.

“…è importante conoscere e saper distinguere i vari elementi in base a ciò di cui sono costituiti ed osservare un utilizzo corretto degli stessi. Molti ingredienti, dalle spezie ai cereali,legumi e via dicendo, costituiscono una fonte di diverse sostanze e proprietà che ben assunte e distribuite vanno a cooperare sinergicamente e bilanciare una dieta corretta mentre al contrario se male associate e poco conosciute diventano la causa degli squilibri stessi.
La scienza degli antichi testi vedici spiega la qualità degli ingredienti e ci dà delle direttive ben precise sul come assumerle ed associate in base alle tipologie di individuo da cui vengono assunte.
Noi siamo ciò che mangiamo!”

il team di Śhākāhārī

Un’impronta di Shakahari anche a San Remo 2018!

l’avete riconosciuto?

elio terzo occhio

ebbene sì! è proprio Elio! che sfoggia un bellissimo cappottino indiano! sul palco di San Remo! con tanto di cappello e scarpe a punta. Ma che look prorompente! non avevamo notato che ora ha anche il terzo occhio!

Grazie Elio per aver portato una piccola impronta di Shakahari anche a San Remo!

….e se anche tu stai cercando qualcosa di particolare per insaporire la tua festa oppure il tuo guardaroba! niente paura ci pensiamo noi! se siamo riusciti ad accontentare l’eccentrico Elio riusciremo ad accontentare anche te!

http://www.shakahari.it

 

Śhākāhārī Milano, ma dove sei finito ? eccovi la sua storia

Ottobre 2016, inizia una nuova avventura sulla via di Milano, esattamente in viale Tunisia 16 non lontano da porta Venezia, un team di giovani ragazzi apre con grande entusiasmo Śhākāhārī il primo negozio dedicato alla cultura indiana riportando alla luce molti aspetti prodotti e curiosità autoctoni del territorio indiano.

Un ambiente ben suddiviso ed in tema originale con accortezze di designe all’ultimo grido, che immerge il cliente in un viaggio extrasensoriale pieno di gusto e profumo di questa terra lontana. I suoi prodotti unici ed eccezionali, freschi e genuini ne fanno da padrone in questa miscela esplosiva di idee all’avanguardia .

 

Estate 2017, in concomitanza di Śhākāhārī Milano inizia ad affondare le prime radici lo Śhākāhārī Lab a Bellano

 

 

 

Gennaio 2018, Śhākāhārī si trasferisce nella nuova sede di via Enrico Noe 15, la via che affianca lo storico “Bar Basso” di Milano.

“Una nuova stagione ed una nuova avventura! Tutta dedicata all’intensità della cultura indiana, che oramai ha lasciato un segno profondo in tutti noi e che non può essere dimenticata. La nostra opera continuerà e sarà presente per ognuno di voi che ci ha sempre supportato e che ci ha accolto nella propria vita. Grazie ! a tutti voi! Un grazie profondo dal nostro cuore!”   

Molte novità, in primis i nuovi incontri interessanti ed aperti a tutti riguardo nuovi temi culinari e non solo. Da illustrare le nuove iniziative legate agli abiti indiani, una sezione più ampia che ospita molti più modelli .

 

Il nuovo negozio è molto diverso e più piccolo rispetto il primo locale ma nonostante ciò la sua essenza si fa risentire ed echeggia instancabilmente con tutte le sue attività compresi i corsi di cucina indiana!

 

Luglio 2018, per una scelta aziendale il team di Śhākāhārī chiude definitivamente il suo concept store di Milano e continua la sua opera di diffusione della cultura indiana attraverso lo Śhākāhārī Lab di Bellano ed i primi corner Milanesi .

 

se vuoi saperne di più dei nuovi corner Milanesi e del nuovo shop on-line leggi e clicca qui   www.shakahari.it